Sono proprio le regole decisamente penalizzanti a limitare il ricorso al congedo parentale e a rendere necessarie modifiche in un periodo complesso come quello attuale. I genitori, anche affidatari, con figli di età compresa tra i 12 e i 16 anni possono richiedere un congedo parentale straordinario, non retribuito. La legge 28 giugno 2012, n.92 ha introdotto in via sperimentale, per il triennio 2013-2015, la possibilità di concedere alla madre lavoratrice, al termine del periodo di congedo di maternità, per gli undici mesi successivi e in alternativa al congedo parentale la corresponsione di voucher per l'acquisto di servizi di baby-sitting, ovvero per fare fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l'infanzia o dei servizi privati accreditati. E se hai già goduto tutti i permessi Par o Rol che dir si voglia, cioè a quelli maturati in busta paga? Dai sei anni e un giorno agli 8 anni, il congedo è retribuito al 30% solo se il suo reddito (senza considerare quello del coniuge) è inferiore a 2,5 volte l’importo annuo della pensione minima; se è superiore, il congedo non è retribuito. traduction congedo retribuito dans le dictionnaire Italien - Francais de Reverso, voir aussi 'congedo assoluto',Congo',congegno',congedare', conjugaison, expressions idiomatiques Non è previsto. I genitori conservano il diritto alla retribuzione per intero dei primi 30 giorni di congedo parentale qualora non … n.151/2001 come modificato dal D.Lgs. al genitore solo (padre o madre), per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 10 mesi; entro i primi 6 anni di età del bambino per un periodo massimo complessivo (madre e/o padre) di 6 mesi con un importo pari al 30% della retribuzione media giornaliera calcolata considerando la retribuzione del mese precedente l’inizio del periodo indennizzabile; dai 6 anni e un giorno agli 8 anni di età del bambino, nel caso in cui i genitori non ne abbiano fruito nei primi 6 anni, o per la parte non fruita anche eccedente il periodo massimo complessivo di 6 mesi, il congedo verrà retribuito al 30% solo se il reddito individuale del genitore richiedente risulti inferiore a 2,5 volte l'importo annuo del trattamento minimo di pensione; dagli 8 anni e un giorno ai 12 anni di età del bambino il congedo non è mai indennizzato. Lavoratrici/lavoratori dipendenti (compresi i lavoratori assicurati ex IPSEMA) a condizione che il rapporto di lavoro sia in essere. - che il congedo parentale fino ad oggi usufruito da entrambi i genitori è di gg. Per i periodi di congedo parentale ulteriori, quindi oltre il sesto anno del minore, il congedo parentale è retribuito nella stessa misura fino all'ottavo anno di vita d… Congedo straordinario in corso di Cassa Integrazione Guadagni (CIG) (msg. Il congedo, come anticipato, può essere fruito per un periodo, continuativo o frazionato, non superiore a 2 anni nell’arco della vita lavorativa. Per maggiori informazioni vediamo il congedo parentale. Il decreto legislativo 25 giugno 2015, n.81, ha previsto la possibilità per il lavoratore di chiedere, per una sola volta, in luogo del congedo parentale od entro i limiti del congedo ancora spettante, la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo pieno in rapporto a tempo parziale, purché con una riduzione d'orario non superiore al 50 per cento. Congedo parentale straordinario non retribuito. la madre lavoratrice dipendente si trova in astensione obbligatoria o facoltativa; la madre non si avvale dei riposi in quanto assente dal lavoro per sospensione (esempio aspettativa o permessi non retribuiti, pause lavorative per, adozione o affidamento di 2 o più bambini, anche non fratelli, entrati in famiglia anche in date diverse;, direttamente ed esclusivamente al datore di lavoro (nessuna domanda va presentata all’INPS) per le lavoratrici;. In questo caso, se si vuole il rientro anticipato viene richiesto un preavviso di almeno 7 giorni. Come abbiamo già detto, il congedo parentale (ex astensione facoltativa) è fruibile non più fino agli 8 anni ma fino a 12 anni di età del bambino. Per Lavoratrici autonome il congedo parentale spetta per un massimo di 3 mesi entro il primo anno di vita del bambino.In caso di adozione e affidamento sia nazionale che internazionale, il congedo parentale è riconoscibile per massimo 3 mesi entro 1 anno dall’ingresso del minore nella famiglia.Nel caso di parto, adozione o affidamento plurimo il diritto al congedo parentale è previsto per ogni bambino alle condizioni sopra indicate. genitori naturali, possono usufruire dell’indennità per congedo parentale: genitori adottivi o affidatari, possono usufruire dell’indennità per congedo parentale al 30% della retribuzione media giornaliera calcolata considerando la retribuzione del mese precedente l’inizio del periodo indennizzabile: Per ogni ulteriore approfondimento si rinvia alla Circolare INPS n.139 del 17 luglio 2015. In caso di adozione e affidamento solo preadottivo sia nazionali che internazionali, il congedo parentale è riconoscibile per massimo 3 mesi entro il primo anno dall’ingresso in famiglia del minore adottato/affidato. Per congedo parentale si intende quel periodo di astensione dal lavoro, parzialmente retribuito, che segue l’assenza obbligatoria per maternità. – il prolungamento del congedo parentale per i figli con gravi disabilit ... Permesso non retribuito e senza contribuzione figurativa. Per le lavoratrici e i lavoratori iscritti alla Gestione Separata e per le lavoratrici autonome il pagamento è effettuato direttamente dall’Inps. alle seguenti condizioni: Il congedo parentale non spetta ai genitori disoccupati o sospesi, ai genitori lavoratori domestici, ai genitori lavoratori a domicilio. 18/20 I genitori, anche adottivi o affidatari o che hanno in collocamento temporaneo dei minori, con figli minori di 16 anni possono fruire alternativamente di un congedo non retribuito per il periodo di sospensione dei servizi educativi e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado. Al mondo c'è un piccolo club di nazioni che non offrono il congedo di maternità retribuito. Il datore di lavoro deve consegnare al dipendente, alla fine del contratto, l’attestazione del congedo usufruito. affidamento esclusivo del bambino al padre; adozione o affidamento non esclusivi, qualora la madre non ne faccia richiesta. Pro Juventute si impegna per un congedo parentale retribuito - perché è il momento. 32 e 34 del decreto legislativo n. 151/2001? Dall’ottavo al dodicesimo anno di vita del bambino il congedo non è più retribuito, anche se fruibile. © 2010-2017 Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Congedo parentale e ferie Stando all’art. Quando si parla di aspettativa o di congedo non retribuito, ci si riferisce a quel periodo di tempo in cui il lavoratore può assentarsi dall’attività lavorativa, per tempi e modi disciplinati dalla normativa nazionale e dai singoli contratti collettivi, rinunciando alla propria retribuzione ma … Tweet. Come per le madri, il congedo equivalente a tempo pieno per i padri è espresso come il numero di settimane di ferie moltiplicato per il tasso di retribuzione per un padre che percepisce guadagni medi per quel paese. Per i lavoratori dipendenti, l’indennità per il congedo parentale, che spetta per l’astensione fruita sino ai 6 anni di età del bambino (dai 6 agli 8 anni spetta solo se il reddito dell’interessato è inferiore a 2,5 volte il trattamento minimo), è pari al 30% della retribuzione media globale giornaliera. La Legge per Tutti Srl - Sede Legale Via Francesco de Francesco, 1 - 87100 COSENZA | CF/P.IVA 03285950782 | Numero Rea CS-224487 | Capitale Sociale € 70.000 i.v. C’è un caso in cui sicuramente l’azienda può negare il congedo non retribuito ed è quando il lavoratore è assunto con contratto a termine e: Il dipendente che vuole presentare una richiesta di congedo non retribuito per gravi motivi familiari deve allegare alcuni documenti. Afficher les traductions générées par algorithme. gg _____ avendo usufruito al momento attuale di n._____ giorni di congedo parentale. Se non è stata fissata una data precisa al momento della concessione del congedo non retribuito, il dipendente può rientrare al lavoro anche prima del termine purché lo comunichi prima al datore di lavoro. I 15 giorni, massimi, di assenza dal lavoro non figureranno come ferie e non ci sarà il riconoscimento della contribuzione figurativa. I primi trenta giorni di congedo parentale (ex astensione facoltativa) interamente retribuiti, di cui all’art. c), del CCNL integrativo del 16 maggio 2001, se non fruiti nel primo anno, possono essere utilizzati entro gli otto anni di vita del bambino, conservando il diritto alla retribuzione al 100%? L’indennità è calcolata, per ciascuna giornata del periodo indennizzabile, in misura pari al 30% di 1/365 del reddito derivante da attività di lavoro a progetto o assimilata, percepito negli stessi dodici mesi presi a riferimento per l’accertamento del requisito contributivo. Il congedo parentale compete, in costanza di rapporto di lavoro, ai genitori naturali entro i primi 12 anni di vita del bambino per un periodo complessivo tra i due genitori non superiore a 10 mesi, aumentabili a 11 qualora il padre lavoratore si astenga dal lavoro per un periodo continuativo o frazionato non inferiore a 3 mesi. La durata del congedo non retribuito per gravi motivi non può superare i 2 anni durante la vita lavorativa. Vediamo nel dettaglio che cos’è e come funziona il congedo non retribuito, quanto dura, che succede al rientro del lavoratore in azienda e se il datore di lavoro può rifiutarsi di concedere questo particolare tipo di permesso al dipendente. Cosa cambia del congedo parentale . Il decreto quindi prevede un'estensione massima dell'arco temporale di fruibilità del congedo parentale dagli attuali 8 anni di vita del bambino a 12 anni di età. Ciò non vuol dire, però, ignorare quali sono i tuoi diritti al lavoro se si dovesse presentare un’emergenza del genere: che cosa faresti se non avessi più le ferie? Non sono escluse completamente le ditte individuali; Leggi anche: Aiuti alle famiglie: ecco quelli meno conosciuti (e come fare a ottenerli) Congedo parentale: cosa devono sapere i papà. Congedo parentale. siano iscritti alla gestione separata come, siano iscritti alla gestione separata in qualità di, possano far valere almeno 3 mesi di contribuzione nei 12 mesi presi a riferimento ai fini dell’erogazione dell’indennità di maternità/paternità;, sussista un rapporto di lavoro ancora in corso di validità nel periodo in cui si colloca il congedo parentale;. di parenti o affini entro il 3° grado anche se non conviventi. Come va retribuito il congedo parentale alla luce del nuovo decreto legislativo n. 80/2015, modificativo degli artt. and invest in CSS support. Il numero dei mesi non cambia, ma cambiano gli anni di età del bambino in cui è possibile fruirne. 34). Un altro limite del congedo non retribuito riguarda l’anzianità e la pensione: né l’una né l’altra vengono conteggiate durante il periodo interessato dal congedo. Anche la richiesta di regolamentare a livello europeo il congedo di paternità retribuito è corretta. Congedo parentale: che cos’è? È, infine, un grave motivo il decesso di un parente entro il 2° grado o del partner dell’unione civile quando il lavoratore non può usufruire di un permesso retribuito. Anche i genitori di bambini e ragazzi di età compresa tra i 12 e i 16 anni possono richiedere un congedo parentale straordinario. Congedo parentale straordinario non retribuito. Non è previsto. Come abbiamo già detto, il congedo parentale (ex astensione facoltativa) è fruibile non più fino agli 8 anni ma fino a 12 anni di età del bambino. | © Riproduzione riservata Non si tratta, quindi, di 2 anni 730 giorni lavorativi (731 se c’è di mezzo un anno bisestile) ma di 730 giorni di calendario, considerando la domenica e le festività. Congedo non retribuito. il coniuge o il partner dell’unione civile; i discendenti prossimi in mancanza di figli; gli ascendenti prossimi in mancanza dei genitori; le necessità in ambito familiare determinate dal. Se il congedo non retribuito viene usufruito in modo frazionato, ogni frazione inferiore al mese viene sommata con le altre fino a raggiungere i 30 giorni: a questo punto, viene considerato 1 mese di congedo. Pubblico impiego: congedo parentale interamente retribuito. Ciò non toglie che, in alcuni casi, il datore di lavoro o i contratti collettivi prevedano dei trattamenti di miglior favore, con parziale o anche totale integrazione di tale percentuale, anche per periodi di tempo limitati (ad esempio, … Congedo parentale retribuito al 30%: quali sono gli effetti sulla fruizione delle ferie e delle festività soppresse . 7 del D.Lgs n. 80 del 15/6/2015, con decorrenza dal _____ al _____ tot. "La Legge per Tutti" è una testata giornalistica fondata dall'avv. Tuttavia, il dipendente ha la facoltà di riscattare o di versare i contributi mancanti. Quanto dura e quali documenti occorre presentare. il bisogno di cura del lavoratore o dei parenti; rinviare il congedo ad un periodo più consono alle esigenze dell’azienda; concedere solo una parte del congedo richiesto; c’è un’incompatibilità tra la durata del rapporto ed il periodo del congedo richiesto; sono già stati concessi più di tre giorni di congedo; il lavoratore sta sostituendo un altro dipendente in congedo. Se il motivo della richiesta è il decesso di un familiare, il lavoratore deve presentare il relativo certificato o, nei casi in cui è consentito, un’autocertificazione. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto. Questi 24 mesi possono essere goduti in forma continuativa o frazionata. L’art. Sentenze sono chiare [GUIDA] Di Paolo Pizzo. In questo caso, però, non sarà retribuito. Se non è stata fissata una data precisa al momento della concessione del congedo non retribuito, il dipendente può rientrare al lavoro anche prima del termine purché lo comunichi prima al datore di lavoro. 12”. n. 22912 del 20.09.2007). La problématique du congé de paternité doit encore être résolue. Questo tipo di congedo presuppone, dunque, la mancanza di stipendio per il periodo in cui viene usufruito e si concede solo a determinate condizioni legate a questi due fattori: Naturalmente, il congedo non retribuito non dura in eterno: c’è un periodo massimo determinato dalla legge che non viene computato né per l’anzianità di servizio né per i contributi previdenziali. C’è l’estensione del diritto all’indennità da parte dell’Inps fino a 6 anni di vita. Se non è stata fissata una data precisa al momento della concessione del congedo non retribuito, il dipendente può rientrare al lavoro anche prima del termine purché lo comunichi prima al datore di lavoro. Congedo parentale retribuito al 100%: fino a che età del figlio è richiedibile? il congedo parentale e il congedo per la malattia del medesimo figlio disabile grave nello stesso periodo, da parte dell’altro genitore, è cumulabile con il congedo straordinario (msg. Spetta alla contrattazione collettiva decidere le modalità per concedere, caso per caso, il congedo non retribuito per gravi motivi familiari. : Le norme dell'Unione europea in materia di congedo per maternità gravano direttamente sulle giovani donne. L'estensione del congedo parentale facoltativo fino ai 12 anni del bambino e quello parzialmente retribuito al 30% passa dai 3 ai 6 anni. @Glosbe Research Traductions devinées. Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare l’apposita pagina “Voucher baby sitting – asili nido". • se il periodo di congedo parentale è richiesto negli anni di vita del bambino successivi al primo e sino al 6° (ai fini dell’indennizzabilità) e sino al 12° (ai fini della fruibilità) è necessario che sussista lo status di lavoratore (iscrizione negli elenchi agricoli e 51 giornate di lavoro in agricoltura nell'anno precedente la richiesta del congedo oppure nello stesso anno purché le giornate di lavoro siano effettuate prima dell'inizio del congedo). Pertanto, anche il periodo di congedo parentale non retribuito viene computato ai fini della maturazione dell'anzianità di servizio (punteggio nelle graduatorie, servizio ai … L’indennità corrisposta è pari al 30% della retribuzione convenzionale prevista per l’anno di inizio del congedo stesso. 151/2001 art.32, commi 1-bis e 1-ter, in materia di congedo parentale su base oraria per i lavoratori del settore privato - modalità transitoria di compilazione del flusso UniEmens in attesa di una più ampia revisione della materia che codifichi le diverse modalità di fruizione del congedo parentale ed i corrispondenti codici conguaglio. Il congedo parentale non retribuito o a retribuzione ridotta è fruibile entro l'ottavo anno di età del bambino. da root | Mag 2, 2016 | Post. vi sia l’effettiva astensione dall’attività lavorativa. _____ - che il proprio coniuge _____ nato/a il _____ a _____ non si trova in astensione dal lavoro per congedo parentale durante il periodo suddetto. Può succedere, infatti, che l’azienda abbia sostituito il dipendente in congedo con un altro tramite un contratto a tempo determinato. Usa: 2.000 dollari per gli americani con reddito inferiore a 75.000 dollari. Ma non è detto che tutto sia finito lì: il dipendente ha diritto di chiedere che nei 20 giorni successivi alla data del diniego la sua richiesta venga rivalutata. il congedo parentale oltre 30 giorni non spetta perché si applicano le condizioni generali della maternità (dagli 8 ai 12 anni il congedo non è retribuito). Cherchez des exemples de traductions congedo politico dans des phrases, écoutez à la prononciation et apprenez la grammaire. Congedo non retribuito: posso rientrare al lavoro prima del termine? 32 del D.Lgs. D.Lgs. Avrai avuto sicuramente bisogno di un periodo di assenza dal lavoro per motivi familiari. Quesiti. Per esprimere la tua opinione devi compilare i campi obbligatori evidenziati in rosso. Come si calcola l’indennità di congedo parentale orario. Ciò avviene in deroga rispetto alla regola generale per cui tutte le assenze\periodi non retribuiti non permettono la maturazione dell'anzianità di servizio. Dans le monde, il n'y a que quelques pays qui n'accordent pas de congés payés aux nouvelles mères. Se Inps non provvede al pagamento entro un anno dalla fine del periodo indennizzabile, il diritto si prescrive; il termine di prescrizione si interrompe se il richiedente presenta all’Inps atti scritti di data certa (richieste scritte di pagamento, solleciti e così via). In linea generale, l’azienda deve dare risposta alla richiesta del dipendente entro 10 giorni da quando quest’ultimo ha presentato la domanda. Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso. In tali casi, la competenza territoriale è determinata con Circolare INPS n. 173 del 23.10.2015. Vérifiez les traductions 'congedo politico' en français. Risposta al quesito del Dott. COVID-19 - Congedo non retribuito Aggiornato il 22/05/2020 Fonte normativa Art. sia alla Sede INPS di appartenenza che al proprio datore di lavoro per i lavoratori. Per i periodi di congedo parentale di cui all'articolo 32, alle lavoratrici e ai lavoratori è dovuta fino al sesto anno di vita del bambino, un'indennità pari al 30 per cento della retribuzione media giornaliera, per un periodo massimo complessivo tra i genitori di sei mesi (art. Rapporto di lavoro a tempo parziale in cui la riduzione non riguarda l’orario giornaliero, ma la limitazione a determinati periodi nel corso della settimana, mese o anno. n. 80/2015 riconosce ai genitori, per ogni figlio, il diritto di asten… 23 Novembre 2019 23 Novembre 2019 Una docente scrive: Durante i 5 mesi retribuiti al 30 per cento si maturano le ferie e le festività soppresse? "Il congedo parentale Inps, conosciuto anche come maternità facoltativa, è un periodo di astensione retribuito dall'attività lavorativa. Detto periodo complessivo può essere fruito dai genitori anche contemporaneamente.Nell’ambito del predetto limite, il diritto di astenersi dal lavoro compete: Ai lavoratori dipendenti, genitori adottivi o affidatari, il congedo parentale spetta, con le stesse modalità dei genitori naturali, e cioè entro i primi dodici anni dall’ingresso del minore nella famiglia, indipendentemente dall’età del bambino all’atto dell’adozione o affidamento, e non oltre il compimento della maggiore età dello stesso. Gli Stati Uniti, che non hanno una legge sul congedo parentale retribuito, si sono classificati al 56 ° posto nel mondo nel 2014 in termini di tassi di mortalità infantile, con 6,17 morti ogni 1.000 bambini nati. : Il n'existe au Royaume-Uni aucune disposition légale en matière de congé parental rémunéré ou non. Può succedere, infatti, che l’azienda abbia sostituito il dipendente in congedo con un altro tramite un contratto a tempo determinato. Per le  lavoratrici e lavoratori assicurati ex IPSEMA dipendenti da datori di lavoro optanti per il pagamento delle indennità con il metodo del conguaglio (codice conguaglio “CA2G”)- (Circolare INPS n.179 del 23 dicembre 2013) anche la competenza territoriale alla gestione delle pratiche è quella prevista per la generalità dei lavoratori, determinata sulla base della residenza dell’assicurato. Intanto, la dichiarazione di voler usufruire di tale permesso per un problema che lo riguarda in prima persona o che interessa la sua famiglia e che lo vedrà impegnato nella cura o nell’assistenza della persona bisognosa. . non è possibile cumulare la fruizione del congedo di tipo orario con altri permessi e riposi che sono materia del decreto legislativo n. 151/2001. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Eugenio De Carlo. n. 151/2001”. e prevede che ciascun genitore per ogni figlio, nei primi suoi 12 anni di vita, ha diritto di astenersi dal lavoro.. Il personale pubblico dipendente gode in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità dei diritti previsti dal D.Lgs. Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente. Il calcolo segue il calendario, compresi i giorni festivi. Il datore di lavoro può decidere quattro cose: Nel primo caso, nessun problema: il dipendente si assenterà nel periodo concordato nel rispetto delle condizioni che abbiamo già spiegato (nessun’altra attività lavorativa, nessun conteggio di anzianità di servizio né dei contributi previdenziali). Se, invece, la ragione per cui si chiede il congedo non retribuito è una malattia che comporta l’assistenza ad un familiare, occorrerà fornire all’azienda la documentazione medico-specialistica oppure del medico generico, del pediatra o della struttura sanitaria se il parente è stato ricoverato oppure sottoposto ad intervento chirurgico. Quindi il congedo parentale parzialmente retribuito (al 30%) viene portato dai 3 anni di età del bambino a 6 anni; quello non retribuito, di conseguenza, vista l’estensione del congedo parentale, dai 6 anni di vita del bambino ai 12 anni. Nel caso in cui il rapporto di lavoro in atto cessi all’inizio o durante il periodo di fruizione del congedo, il diritto al congedo stesso viene meno dal momento in cui è cessato il rapporto di lavoro. Pertanto, anche il periodo di congedo parentale non retribuito viene computato ai fini della maturazione dell'anzianità di servizio (punteggio nelle graduatorie, servizio ai fini della mobilità, ricostruzione di carriera, ecc.). Quando è possibile usufruire di un periodo di assenza senza stipendio per gravi motivi familiari. Se durante questo periodo di tempo la persona è stata in congedo parentale, congedo non retribuito concesso per la cura di un bambino, gravidanza o il parto congedo, lo stipendio contributi media è calcolata sulla base di 12 mesi prima del congedo periodo. La domanda di congedo parentale deve essere presentata all’Inps telematicamente, anche dalle lavoratrici e lavoratori assicurati ex IPSEMA dipendenti da datori di lavoro optanti per il pagamento delle indennità con il metodo del conguaglio (codice conguaglio “CA2G”)- ( Circolare INPS n. 173 del 23.10.2015), mediante una delle seguenti modalità: La domanda telematica va inoltrata prima dell’inizio del periodo di congedo richiesto; qualora sia presentata dopo, saranno pagati solo i giorni di congedo successivi alla data di presentazione della domanda. Permesso non retribuito e senza contribuzione figurativa. di astensione con retribuzione intera sono validi a tutti gli effetti; i successivi periodi sono validi ai fini dell'anzianità di … In quest’ultimo caso, quando la richiesta si riferisce ad un periodo non superiore ai 3 giorni, il datore di lavoro deve dare risposta al dipendente entro 24 ore e assicurare che il congedo venga usufruito entro i successivi 7 giorni. Com’è retribuito il congedo parentale per i dipendenti? Il lavoratore/lavoratrice in congedo parentale non è soggetto a controlli fiscali né ha l’obbligo di rispettare fasce orarie di controllo. Congedo parentale 2020: a chi spetta, come fare domanda e retribuzione I tempi e modi per il congedo parentale sono tra le prime informazioni da cercare per i futuri genitori. Negli altri tre casi, il datore di lavoro è obbligato a motivare la sua decisione. Hanno diritto ai riposi per allattamento solo le lavoratrici/lavoratori dipendenti, anche assicurati ex IPSEMA (non hanno diritto le colf/badanti e le lavoratrici a domicilio, lavoratrici autonome e parasubordinate) a condizione che per tutto il periodo richiesto abbiano un valido rapporto di lavoro in corso e che il minore sia vivente.Il lavoratore padre non può richiedere l’allattamento se: La lavoratrice/il lavoratore dipendente ha diritto fino all’anno di vita del bambino e nel caso di adozioni o affidamento, entro un anno dalla data di ingresso del minore in famiglia a: I riposi per allattamento si raddoppiano nei casi di: Spetta una indennità pari all'ammontare dell'intera retribuzione. Vai alla navigazione del sito (sommario delle linee guida), Servizi Gestione Lavoratori Spettacolo e Sport (exEnpals), Le prestazioni previdenziali per i dipendenti pubblici, Assegno emergenziale/integrativo dei fondi di solidarietà, Disoccupazione per chi si sposta nei Paesi UE nei Paesi SEE e in Svizzera, Disoccupazione ex agenti temporanei o contrattuali comunità europee, Indennità di disoccupazione lavoratori rimpatriati (legge 25.07. Non si ha diritto alla retribuzione ma si ha diritto al punteggio.I primi 30 gg. In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi. L’art. entro i 6 anni dall'ingresso in famiglia del minore, indipendentemente dalle condizioni di reddito del richiedente, per un periodo di congedo complessivo di sei mesi tra i due genitori; dai 6 anni e un giorno agli 8 anni dall'ingresso in famiglia del bambino nel caso in cui i genitori non ne abbiano fruito nei primi 6 anni dall’ingresso in famiglia , o per la parte non fruita anche eccedente il periodo massimo complessivo di 6 mesi, il congedo verrà retribuito al 30% solo se il reddito individuale del genitore richiedente risulti inferiore a 2,5 volte l'importo annuo del trattamento minimo di pensione; dagli 8 anni e un giorno ai 12 anni dall’ingresso in famiglia del bambino il congedo non è mai indennizzato. Non viene invece retribuito il congedo parentale richiesto dagli 8 anni fino ai 12 anni di età del figlio o di ingresso in famiglia. Congedo parentale: che cos’è? Ente datore di lavoro. Non viene invece retribuito il congedo parentale richiesto dagli 8 anni fino ai 12 anni di età del figlio o di ingresso in famiglia. Ma che cos’è e come funziona? La domanda di congedo parentale su base oraria deve essere presentata all’Inps telematicamente attraverso gli stessi canali (web – contact center – patronato) del congedo parentale fruito in modalità continuativa, giornaliera o mensile, ma mediante un’apposita domanda.Per le lavoratrici e lavoratori assicurati ex IPSEMA dipendenti da datori di lavoro optanti per il pagamento delle indennità con il metodo del conguaglio (codice conguaglio “CA2G”)- (Circolare INPS n. 173 del 23.10.2015) anche la competenza territoriale alla gestione delle pratiche è quella prevista per la generalità dei lavoratori, determinata sulla base della residenza dell’assicurato.La domanda è presentata in modalità cartacea dalle lavoratrici e lavoratori assicurati ex IPSEMA dipendenti da datori di lavoro non optanti per il pagamento delle indennità con il metodo del conguaglio (codice conguaglio “CA2G”)- (Circolare INPS n. 173 del 23.10.2015).